[I believe in DIY] Come costruire uno scanner per negativi a costo zero

diy film scanner

Oggi parliamo di un un piccolo grande trucchetto per fare OTTIME scansioni di negativi pur non disponendo nè di scanner fotografici nè tanto meno di 'contanti'.

:D Dato che qui si crede fortemente nel fai-da-te (We Believe in DIY!), preparatevi ad un nuovo art attack e munitevi di fotocamera, nastro adesivo, forbici e cartone (tutto qui, non ci serve nient'altro!!). Per costruire il nostro fighissimo scanner (che vedete nell'immagine qui sotto) non ci resta che seguire dei semplici passi... pronti?


1. per prima cosa avvitiamo il cartone (o cartoncino, o foglio di plastica, o quello che meglio credete... io ho usato io primo che ho trovato: la confezione dei grissini!!) intorno all'obiettivo montato sulla fotocamera in modo da prendere le misure e fissarle con il nastro adesivo. Dobbiamo fare, in pratica, una specie di tubo che si infila e sfila all'uopo dall'obiettivo (io ho usato il 18.55)! :)

 2. adesso prendiamo un altro po' di cartoncino ritagliando un rettangolo, dopodichè pieghiamolo in due. NB: Il pezzo di cartoncino già piegato deve essere abbastanza grande da coprire interamente l'apertura del tubo, mi raccomando. Una volta piegato, tagliamo al centro un altro rettangolino della misura di un fotogramma (è lì che passerà la pellicola che scansioneremo). Per tenere ben fermo il negativo e farlo scorrere mettete delle graffette ai margini del cartone (come in figura).

3. a questo punto fissiamo il nostro rettangolone sul tubo in modo 'permanente' (basta un po' di nastro adesivo, niente di complicato). Adesso siamo pronti per provare lo scanner.

4. non ci resta che infilare il tubo nella fotocamera, rivolgerci verso una fonte luminosa UNIFORME (tipo un muro bianco ben illuminato oppure il cielo senza nuvole), zoommare quanto basta e scattare! (e faccio presente che funziona benissimo con la messa a fuoco automatica)! :D

5. Una volta acquisita l'immagine non vi resta che aprirla con Photoshop, cliccare CTRL + I (oppure Immagine > Regolazioni > Inverti), e dare una sistematina ai colori.

Voilà, il gioco è fatto. Qui di seguito vi allego qualche immagine acquisita con questo metodo...



..e lo stesso marchingegno costruito anche da Rerry seguendo questo tutorial + relative foto! 


Detto questo, scatenatevi con i vostri vecchi (e anche nuovi) negativi e se la nuova scoperta vi piace, non dimenticate di diventare miei FAN!  Buon art attack a tutti!


costruire scanner fai da te

scannerizzare negativi senza scanner

Photobucket

21 commenti:

  1. grandee!!!
    sono sempre stato scettico... ma oggi c'ho provato ed ho ottenuto ottimi risultati!
    finalmente sono riuscito a vedere "in positivo" i miei scatti fatti con la Diana+ in Marocco!

    RispondiElimina
  2. Wow! Sono contentissima che lo stiate trovando utile!! :D

    RispondiElimina
  3. Bravissima!! è pazzesco!! *___*

    RispondiElimina
  4. penso proprio che faro' un tentativo ,visto i costi abbordabili :D

    ciao complimenti per i tuoi ritratti ,veramente belli
    buona luce ;)

    RispondiElimina
  5. grazie a te per essere passata di qui, e... fammi sapere come va, non appena fai qualche prova!! :)

    RispondiElimina
  6. geniale!!!!!! l'ho provato subito appena l'ho letto e i risultati sono fantastici!!!

    RispondiElimina
  7. YEAH!! ne sono felicissima! :)

    RispondiElimina
  8. veramente io a che faccio queste cosa dal 1997 quando ho comprato la mia prima videocamera con messa a fuoco manuale e' per giunta migliore di questa cagata 

    RispondiElimina
  9. Caro trfilmservice, ti ringrazio innanzitutto per le tue educatissime parole e per il tuo commento di grandissima utilità. qui non si fanno cose perfette, si sperimenta semplicemente usando la creatività. Se poi il risultato a te non piace, pazienza, per me l'importante è che altre persone creative come me lo abbiano trovato utile in qualche modo.  :)

    RispondiElimina
  10. chiedo scusa per la frase un po' volgare comunque io sperimento molte altre cose sono riuscito a trovare il sistema di sviluppare a colori la beneamata kodachrome che era un film bianco nero che poi venivano aggiunti i coloranti in fase di sviluppo! tutti dicono che non e' possibile ma io posso provarlo che sono in grado di sviluppare le kodachrome ma a nessuno interessa questo discorso sono ottusi che decidono di dire no non si puo' sviluppare a colori il kodachrome! se saprei postare qualcosa un mio argomento saro' lieto di darvi la prova dello sviluppo del kodachrome!

    RispondiElimina
  11. Grazie!! Il mio l'ho chiamato Tubaldo e i risultati sono davvero buoni!

    RispondiElimina
  12. :°D ahahaha "tubaldo" è bellissimo!! perchè non linki qualcosa? sarei curiosa di vedere i tuoi risultati! intanto grazie per il commento!

    RispondiElimina
  13. Ho provato a farlo, com'è divertente costruire il tuboscan! =) ma dopo aver invertito le foto le vedo molto granulose (con grana blu) =/
    sapete come evitarle?

    RispondiElimina
  14. a questo punto diamo il via ad un contest interno per decidere il nome dell'ormai famoso tubo! :D 

    per quando riguarda la grana @susie.hippo credo che molto dipenda dal tipo di pellicola e dagli iso. io ho notato che certe foto, come quella dei gattini che vedi sopra, vengono perfette, mentre altre sembrano da buttare, quindi credo sia tutta una questione di rullino :)

    RispondiElimina
  15. non so se può essere utile, non essendo sempre disponibile  "un muro bianco ben illuminato oppure il cielo senza nuvole" cit., io uso lo schermo (opaco) del pc con aperta una pagina bianca...
    che ne pensate come metodo....

    RispondiElimina
  16. postcards from italy25 ottobre 2012 22:29

    citando Frankenstein Junior ''Si-può-Fare!!!'' ...Cercavo sulla rete una cosa del genere e ho avuto ottimi risultati...il tutto a costo zero! Grande!

    RispondiElimina
  17. felicissima che sia utile! =)

    RispondiElimina
  18. ci avevo provato anch'io, ma per quanto mi riguarda trovo molto fastidioso che l'immagine non risulti nitida ma piena di "pixel", che si notano parecchio :(

    RispondiElimina
  19.  Scusate la mia ignoranza... vedendo le operazioni da seguire dopo aver scattato... mi chiedevo, ma non è la stessa cosa che scansionare con un normalissimo scanner e poi in PS invertire?

    o mi perdo qualche passaggio?

    M.

    RispondiElimina
  20. Ciao Maurissimo. in realtà io ero partita proprio dalla tua stessa idea, ma a meno che tu non abbia uno scanner fotografico fatto apposta per scansionare i negativi, l'impresa si rivela fallimentare... le immagini non vengono bene. :( magari fosse così semplice!

    RispondiElimina
  21. Grazie 😆 utilissimo

    RispondiElimina

Instagram